Profughi a Cinecittà

Profughi a Cinecittà

Roma, 1943. I tedeschi tengono ancora la capitale sotto scacco, compresa la città del cinema, occupata dai carri armati che circolano nei teatri di posa. Quando se ne vanno, non prima di aver fatto razzia delle apparecchiature migliori, i nazisti lasciano dietro di sé il desolante spettacolo di un corpo in rovina. Immediatamente requisita dagli Alleati angloamericani, decisi a cancellare le tracce di un'industria cinematografica istituita dai fascisti, Cinecittà viene utilizzata per la creazione di un campo profughi.

More

2,99 €
Item added to cart!

[[TITLE]]

[[DESCRIPTION]]

[[PRICE]] [[OLD_PRICE]]
Item added to cart!